Arredare terrazzo

Arredare il terrazzo di casa: 5 cose a cui pensare

Vivere in città in Estate, quando le giornate si fanno più calde, a volte può essere arduo, specialmente se non si hanno a disposizione spazi della casa all’aperto in cui godersi una bella giornata di sole o una serata all’aria aperta. 

Soprattutto nelle città più densamente popolate, non tutti hanno a disposizione un giardino da sfruttare durante il periodo primaverile ed estivo, momenti in cui cresce la voglia di stare all’aperto.

Così, il terrazzo di casa diventa una parte fondamentale della casa, da utilizzare in tanti modi diversi, ma soprattutto come spazio della casa all’aperto da vivere nelle belle giornate estive.

Specialmente nel corso degli ultimi anni, il terrazzo di casa, da spazio secondario è diventato sempre più un luogo quasi fondamentale della casa, da progettare e arredare a seconda dell’utilizzo che se ne vuole fare, al pari delle altre stanze dell’appartamento.

Arredare il terrazzo di casa è diventata, quindi,  un’attività tutt’altro che banale, perché sono tanti i fattori da prendere in considerazione per la scelta dell’arredamento: dalle dimensioni del terrazzo e quindi dagli spazi a disposizione, all’uso di questi spazi, fino allo stile e alla funzionalità.

In questo articolo abbiamo raccolto una piccola guida in 5 punti per iniziare a progettare l’arredamento del terrazzo di casa.

Arredamento del terrazzo: i 5 punti per progettarlo

1. L’organizzazione degli spazi del terrazzo

Nella progettazione dell’arredamento del terrazzo, ovviamente occorre prima di tutto “fare i conti” con l’effettivo spazio a disposizione e con l’ampiezza del terrazzo. In un terrazzo di piccole dimensioni, sarà importante sfruttare con cura il poco spazio a disposizione, ma senza esagerare con gli arredi, per evitare di rendere l’ambiente scomodo e soffocante.

Se invece si ha a disposizione un terrazzo più ampio, allora si possono sfruttare i vari angoli del balcone, creando dei veri e propri spazi dedicati a specifiche attività: dallo spazio per la lettura, con sedute, poltrone per l’outdoor o un’amaca sospesa, allo spazio in cui gustarsi un pranzo o una cena all’aperto, con tavolo e sedie, fino alla zona barbecue sui terrazzi più ampi.

2. Lo stile dell’arredo del terrazzo

L’errore che spesso si rischia di commettere quando si pensa all’arredamento delle zone outdoor è pensare a quest’ultime come zone della casa in cui la funzionalità è l’unico fattore importante, senza considerare il design, lo stile e l’uniformità dell’arredo.

Come abbiamo già detto invece, il terrazzo è diventato una zona sempre più importante della casa, che anzi spesso può dare ancora più valore all’appartamento stesso. È quindi fondamentale che anche in questa zona outdoor la progettazione dell’arredamento sia accurata come per il resto della casa.

In questo senso, le scelte dello stile dell’arredo del terrazzo possono essere molteplici. C’è chi preferisce creare una netta distinzione tra indoor e outdoor, con uno stile di arredamento del terrazzo che si discosta quasi completamente dal resto della casa e che può abbracciare un design più “Natural”. In altri casi, si può invece pensare di creare coerenza e continuità nello stile del terrazzo e della casa, richiamando alcuni elementi iconici del design degli interni anche nell’arredamento del terrazzo.

Inoltre, anche sul terrazzo lo stile minimal può essere senz’altro una valida opzione, specialmente se non si hanno a disposizione ampi spazi.

3. La scelta dei tendaggi e ripari dal sole

Su un terrazzo che si rispetti non può ovviamente mancare una zona con un po’ di ombra in cui godersi l’aria aperta, riparandosi dal sole nelle ore più calde.

Anche per questo, le soluzioni possono essere molteplici, adattandosi sia allo stile che si vuole adottare sia agli spazi a disposizione.

Nei terrazzi più ampi si può pensare ad un gazebo o ad un pergolato a coprire la zona arredata con tavoli e sedie, ad esempio, mentre si potrebbe optare per le tende da esterno per i terrazzi meno ampi.

In fase di progettazione dell’arredo del terrazzo è però fondamentale studiare con attenzione l’orientamento del terrazzo, per comprendere l’esposizione al sole e quindi per predisporre correttamente le zone d’ombra!

4. L’illuminazione

Un terrazzo ben arredato e progettato deve essere funzionale tanto nelle ore diurne quanto in quelle serali. Per questo motivo, anche l’illuminazione ha un ruolo fondamentale e non può ovviamente essere lasciata al caso.

Per le zone outdoor le soluzioni di illuminazione sono molteplici e possono anche essere combinate per dare ancora più risalto a specifiche zone del terrazzo.

Il consiglio è quello di affiancare ad una illuminazione generale (come applique o lampade da giardino), anche un’illuminazione decorativa (come per esempio lampadine da esterno a filo). Sempre meglio però non esagerare con luci troppo intense, così da creare un ambiente esterno illuminato ma il più possibile “naturale”.

5. Un tocco naturale sul terrazzo

Pur non trattandosi del giardino, anche il terrazzo necessita di un tocco di natura per creare la giusta atmosfera all’aria aperta. Dunque, anche la scelta della vegetazione e delle piante deve essere parte della progettazione dell’arredo del terrazzo di casa.

Quando lo spazio a disposizione non è particolarmente ampio, si consiglia di optare per piante e fiori in vasi il più possibile stretti e lunghi, senza esagerare per evitare di rendere l’ambiente troppo “chiuso” dalla vegetazione.

Quando invece le dimensioni del terrazzo lo permettono, si può creare un “effetto oasi” con una vegetazione molto rigogliosa e colorata a decorare una larga parte del terrazzo oppure un piccolo orto urbano, sempre più in voga non solo nei giardini ma anche nei terrazzi di casa.

E tu come immagini l’arredo del terrazzo di casa dei tuoi sogni?

Richiedi una consulenza senza impegno

    Acconsento il trattamento dei miei dati personali (privacy policy)

    Credits webit.it