Cucine Ecosostenibili

Cucine ecosostenibili: come arredare la tua cucina in modo consapevole

Oggi più che mai anche la progettazione degli arredi e degli interni di una casa deve necessariamente fare i conti con la sostenibilità.

Grazie ad una sensibilità al tema sempre più diffusa tra le persone e un’urgenza sempre più pressante di trovare soluzioni più responsabili in ogni ambito della vita di tutti i giorni, anche la casa e la progettazione di quest’ultima si trasformano e si innovano, orientate sempre più ad una natura più ecologica e sostenibile.

Se è necessario che le nostre abitudini quotidiane diventino via via sempre più responsabili verso l’ambiente, allora anche la casa, il luogo per eccellenza in cui “viviamo” la nostra routine, deve essere progettata con un’attenzione particolare a questi temi.

Tutto questo è racchiuso nel concetto di ecodesign, la “filosofia” sempre più diffusa per la progettazione della casa sostenibile ed ecologica che pone le sue basi sul riciclo, sulla riduzione dell’impatto ambientale e sull’ economia circolare.

Con ecodesign si intende quindi una progettazione più sostenibile della casa, che comprende ragionamenti su soluzioni che permettano di ridurre i consumi e gli sprechi.

Così, cambia il modo di arredare casa, cambia la progettazione dei diversi spazi della casa così come i materiali utilizzati, con un’attenzione particolare proprio a riciclo, impatto ambientale e sostenibilità.

La cucina è forse l’ambiente che più si è trasformato in questi ultimi anni, con soluzioni via via sempre più ecosostenibili. Oggi la progettazione della cucina parte necessariamente dalla ricerca del giusto design e della massima funzionalità, ma con l’aggiunta di un’attenzione sempre più grande anche alla sostenibilità dei materiali.

Sono già numerosi i brand che si sono prefissati come priorità la creazione di cucine ecosostenibili, portando avanti la filosofia di una progettazione consapevole e orientata al riutilizzo dei materiali. Abbiamo quindi raccolto 3 brand tra i migliori sul mercato nella realizzazione di cucine ecosostenibili, offrendo soluzioni all’avanguardia in termini di economia circolare e sostenibilità.

Cucine ecosostenibili: quali brand e quali soluzioni scegliere

1. Gaia di Arredo 3

L’ecosostenibilità in cucina è uno dei valori fondanti del brand Arredo 3, e trova la sua massima espressione nella soluzione per la cucina Gaia.

Il concetto alla base di Gaia è che una cucina, con la giusta attenzione alla sostenibilità e grazie al riciclo dei materiali di produzione, può vivere numerose vite, in forme sempre diverse e varie.

Gaia di Arredo3 quindi non è soltanto un “modello” di cucina ecosostenibile, ma una vera e propria filosofia di produzione portata avanti dal brand attraverso la creazione di composizioni basate su parametri di sostenibilità ben precisi.

L’idea è quella di fare scegliere al cliente finale il “grado di sostenibilità” della cucina che si sta progettando, partendo dalla selezione di ogni singolo dettaglio che può essere eco-friendly, anche con lo scopo di aumentare la consapevolezza delle persone sul tema dell’impatto ambientale.

Attraverso la scelta di top, maniglie, vani a giorno, schienali attrezzati, librerie, tavoli e materiali per le ante, Arredo 3 dà quindi modo di decidere quanta sostenibilità inserire nella propria cucina.

2. EMviroment di Ernestomeda

Il brand di cucine Ernestomeda ha racchiuso all’interno del termine EMviroment la sua filosofia ecosostenibile e tutte le attività intraprese in un’ottica di ecodesign e economia circolare, per la creazione di cucine ecosostenibili.

Alla base della progettazione di una cucina ecosostenibile per Ernestomeda esistono infatti dei valori precisi che ogni soluzione deve rispettare. Tra questi troviamo la maggiore durabilità delle cucine Ernestomeda, garantita dai pezzi di ricambio messi a disposizione dal brand e dai consigli di manutenzione per aumentare il ciclo di vita della cucina.

Per il brand, il principale strumento per valutare il livello di Sostenibilità di prodotti e processi è lo studio LCA (Life Cycle Assessment), cioè la Valutazione del Ciclo di Vita del prodotto, partendo dal reperimento delle materie prime, passando per le lavorazioni dei materiali, le varie attività di produzione, le fasi di distribuzione, l’uso (e l’eventuale riuso), manutenzione e dismissione finale.

Inoltre, il brand si impegna a produrre cucine ecosostenibili, utilizzando l’innovativo “IDROLEB”, un pannello ecologico con ottime caratteristiche di idrorepellenza e con le più basse emissioni di formaldeide, realizzato al 100% con legno post-consumo.

3. La cucina ecosostenibile e la dematerializzazione di Valcucine

Il brand Valcucine da anni è in prima linea per quanto riguarda la progettazione di soluzioni sempre più sostenibili, con minori sprechi e un minor impatto ambientale.

La massima espressione della cucina ecosostenibile è espressa da Valcucine attraverso il concetto di Dematerializzazione che implica un minore utilizzo di materie prime e un ridotto consumo di energia per la creazione delle cucine.

Nell’idea di cucina ecosostenibile di Valcucine non può poi mancare il concetto dell’economia circolare, strettamente collegata a riciclo e riutilizzo dei materiali per ridurre gli sprechi, le emissioni e il consumo di materie prime naturali preziose.

Infine, proprio sulla scelta dei materiali, il brand pone grande attenzione, prediligendo sempre quelli che vengono definiti “materiali consapevoli”, ovvero materiali riciclabili provenienti da filiere produttive tracciate e sostenibili.


E tu a quale brand vorresti affidarti per la progettazione della tua cucina ecosostenibile? Vieni a trovarci in showroom, saremo lieti di aiutarti nelle scelte per arredare la tua casa, seguendo la filosofia dell’ecodesign!

Richiedi una consulenza senza impegno

    Acconsento il trattamento dei miei dati personali (privacy policy)

    Credits webit.it