tendenze arredamento 2023

Le 5 tendenze di design 2023 nell’arredamento

Come ogni inizio anno, arriva quel momento in cui si guarda al futuro, pensando a cosa ci aspetterà, a quali saranno le tendenze arredamento 2023 che caratterizzeranno l’anno che verrà.

Questo ovviamente ancora di più per quanto riguarda il mondo del design e dell’arredamento della casa, in cui ogni anno emergono nuovi trend, tante novità, mentre altre mode e tendenze si riconfermano o scompaiono.

Provare ad analizzare quali saranno le tendenze di arredamento 2023 è estremamente utile e interessante perché queste non sono soltanto frutto delle idee di designer e aziende produttrici. Al contrario i trend di arredamento spesso rispecchiano perfettamente il gusto comune, i cambiamenti nella quotidianità e nelle abitudini di tutti i giorni. 

In un certo senso dunque, le tendenze di arredamento esprimono il sentimento comune, la visione della casa che muta nel tempo e che si adatta al contesto in un preciso periodo.

Abbiamo quindi provato a riassumere 5 tendenze di design che con buona probabilità caratterizzeranno il 2023 e che quindi potranno avere un importante ruolo nella progettazione e nel redesign della casa quest’anno.

La casa del 2023: 5 tendenze di arredamento

1. La conferma dello Stile Minimal

Lo stile minimal da tempo non è più una novità, ma l’apprezzamento di questo stile non mostra assolutamente segni di invecchiamento.

Ormai da anni la ricerca dell’essenziale si è imposta sempre di più come trend nell’arredamento e nella progettazione della casa e anche per il 2023, il minimal continuerà ad essere fortemente presente nelle case di molti.

“Less is More” è ancora di moda quindi e, anzi, lo stile minimal si è trasformato nel corso degli anni, passando dall’essere una novità fino a diventare una scelta estremamente diffusa e tra le più amate in assoluto per l’arredamento della casa.

tendenze arredamento 2023 minimal

2. Sostenibilità e materie prime naturali

A proposito di trend che si riconfermano e si consolidano, anche l’ecodesign è via via diventato sempre più un tema centrale e ricorrente nel mondo dell’arredamento, passando in poco tempo da nuova tendenza ad una filosofia quasi imprescindibile per una progettazione più sostenibile della casa.

In un precedente articolo abbiamo già parlato dell’ecodesign e dei principi di sostenibilità nel mondo dell’arredamento.

Anche seguendo le tendenze di arredamento 2023, emerge la necessità di una casa sempre più sostenibile, che nasce da una progettazione più responsabile e consapevole, dall’attenzione alle filiere produttive fino alla scelta di materiali ecosostenibili.

Con le nuove tendenze di design 2023, la casa diventa quindi più sostenibile e più “naturale”, con un notevole aumento di materie prime naturali e sostenibili.

Questa tendenza evidenzia da un lato la volontà sempre più diffusa di fare una scelta responsabile per la progettazione della casa; dall’altro lato emerge anche un desiderio di “riavvicinarsi” alla natura, grazie alla presenza di materiali naturali, appunto, come legno o pietra.

tendenze arredamento 2023 ecodesign

3. La contrapposizione del Massimalismo moderno

Se è vero che il minimalismo rimane ben saldo tra le tendenze di arredamento del 2023, è altrettanto vero che proprio lo stile minimal sia ormai diventato quasi uno “standard” per la progettazione degli interni della casa. E si sa, quando qualcosa diventa lo “standard”, è molto probabile che emerga una nuova tendenza in netta contrapposizione con lo status quo.

Così recentemente ha trovato sempre più spazio nell’arredamento della casa il concetto del massimalismo, in chiave moderna: un’idea di abbandono del minimalismo assoluto per abbracciare invece uno stile più deciso, ricco, vivace e fortemente “identitario”. 

Nel massimalismo moderno, gli spazi sono colorati, “pieni” e vivi, in un connubio tra opere d’arte, oggetti di design e arredamento. 

La stanza diventa così una “composizione” artistica che esprime la sua personalità senza limiti.

tendenze arredamento 2023 massimalismo

4. Il ritorno dei colori neutri caldi anni ‘90

Tra le tendenze di arredamento del 2023 troviamo anche un’altra netta contrapposizione, non solo con il passato, ma anche con le altre tendenze ancora fortemente presenti.

Per anni abbiamo apprezzato (e lo facciamo tuttora) toni freddi, grigi scuri, neri “metallici” che hanno trovato la massima espressione nei diversi stili più diffusi, da quello scandinavo a all’industrial.

Nonostante infatti questi stili siano ancora “qui per restare” anche nel 2023, emerge anche una nuova tendenza che vede un ritorno di toni più neutri e caldi, un richiamo alle tonalità anni ‘90 con una spiccata presenza dei colori beige, crema e marrone.

Secondo molti studiosi e designer, questa nuova tendenza evidenzia una ricerca di serenità, di pace e tranquillità per la propria casa, una risposta a questi periodi recenti particolarmente turbolenti.

tendenze arredamento 2023 toni neutri

5. Viva Magenta: il Colore Pantone dell’Anno 2023

Ovviamente nel mondo del design e dell’arredamento, le tendenze sono sempre influenzate anche dalla celebre scelta del Colore Pantone dell’anno e anche nel 2023 siamo certi che il colore scelto dall’azienda Pantone verrà utilizzato in molti progetti di arredamento.

Per il 2023 il Colore Pantone scelto è stato il Viva Magenta, di cui abbiamo parlato approfonditamente in un articolo dedicato. Un colore intenso, energico e vivace che sicuramente può essere utilizzato in armonia con diversi stili e in linea con alcune delle tendenze di arredo 2023!

tendenze arredamento 2023 Viva Magenta

Richiedi una consulenza senza impegno

    Acconsento il trattamento dei miei dati personali (privacy policy)

    Credits webit.it